Back Spedire per posta dall’Italia
Il primo Natale da espatriati l’abbiamo passato di nuovo in Italia. Si dovevano chiudere un po’ di cose lasciate pendenti e dovevamo far rifornimento di vestiti e scarpe. Al momento di partire, i 30 kg a testa della Emirates erano decisamente insufficienti e l’opzione seconda valigia da imbarcare nel nostro volo proibitiva. No, non esagero: ci chiedevano qualcosa come 500 €. Per una valigia? Mai!
E i corrieri? Di più ancora: preventivi che sfioravano la vetta dei 700 €. Ma anche le Poste Italiane non scherzavano: con PaccoCelere Internazionale (che già a me qualcosa che si chiama “celere” mi fa venire l’orticaria…)  puoi spedire una valigia in Nuova Zelanda e riceverla nel giro di una decina di giorni con poco più di 300 €. Già meglio, ma sempre un salasso.
Però se ti vuoi portare anche solo 2 giacche a vento e i pantaloni da snowboard, forse il gioco vale la candela.
Ma poi ecco che ti si svela un mondo, un mondo fatto di risparmio per chi non ha fretta: la spedizione internazionale via terra. Oh, sia chiaro, alcune tratte il tuo pacco potrà anche farsele in volo, per il resto via cammello. E uallà: valigia da 20 kg spedita via terra in Nuova Zelanda per la modica cifra di 110 €. Tempo previsto di consegna: con calma, almeno un mese.
Deal?
Deal!

Oh, sarà che avevamo allegato tutto l’allegabile (copia dei nostri passaporti, copia del visto di lavoro, lista dettagliata del contenuto), sarà che c’abbiamo avuto culo, fatto sta che la nostra valigia è arrivata (e già il primo “evviva!”) e dopo soli 15 giorni! Evviva! Viviana Proudly powered by Weebly